Al castello di Carrù

La pioggia sta rinfrescando questo pomeriggio afoso. I Balacaval ne approfittano per ritirarsi, chi nella carrozza, chi al bar, a seconda che cerchino una piega più intimista o più caciarona per queste ore che precedono il Varietà. Tutti come sempre fiduciosi che anche questa volta si riuscirà a fare lo spettacolo. Ci sono cinquecento sedie piazzate davanti ai nostri carri in uno scenario d’eccezione, il castello di Carrù, sede della banca delle Alpi Marittime in pieno centro città; il castello è circondato da vecchie case, i cui balconi questa sera saranno come le gallerie e i palchi di un grande teatro. I cavalli circolano liberamente nella grande tenuta recintata del castello e io, che ho scelto la vena intimista, sono qui da sola a godermi la corrente d’aria temporalesca che attraversa il carro bar e il rumore delle gocce di pioggia sulla lamiera del tetto.

Arrivare fin qui non è stato facile: due giorni di viaggio da Carmagnola, circa sessanta chilometri con una pausa al centro ippico La Ginestra vicino alla Moglia di Cherasco, dove Beppe e sua moglie ci hanno ospitati per una notte.
La partenza di ieri è stata rallentata da un istante di disattenzione di cui Bianchin, il nostro cavallo punk, ha subito approfittato per rompere un pezzo della testiera pestando le briglie con il suo piede di papera. Ma Stefano non si è perso d’animo e prontamente l’ha riparata con cuoio e rivetti.

Abbiamo preso la fondovalle Tanaro fino al bivio per la salita del santuario della Melleae qui è cominciato il calvario. L’asfalto era liscissimo e i cavalli hanno cominciato a scivolare, in particolare Bibi e Dudi, con i loro carri che pesano sopra la tonnellata. Così mentre Peyre, Stef, Claire ed io restavamo alla guida dei carri, Marco, Peanuts e Stefano correvano avanti e indietro a spingere i due carrozzoni pesanti per farli avanzare. Pluxui guaiva, Bianchin sbuffava e dava segni di insofferenza (lui che ha il carro leggero… maledetto cavallo punk) battendo il terreno con la zampa anteriore destra, Dudi sudava al punto da prendere un colore bluastro e Bibi cadeva ripetutamente battendo il muso a terra. I tre balacaval a terra urlavano per la fatica e per incitare i cavalli davanti allo sguardo attonito degli automobilisti che viaggiavano nell’altro senso di marcia. Ogni tanto qualcuno si fermava a dare una mano e gli abitanti dei palazzi lungo la strada ci riempivano le bottiglie d’acqua. Non sono mancati sorpassi rocamboleschi tra carrozze, cavalli impennati e gesti atletici (non ce ne voglia la protezione animali, alla fine ora i cavalli scorrazzano felici in un grande parco).

Arrivati al castello ci attendeva Mauro, responsabile del settore marketing e sviluppo, e vero e proprio hard disk di questa banca davvero speciale che abbiamo conosciuto grazie a Teo del Baladin. Abbiamo piazzato le carrozze nel cortile e sono rimaste ancora energie sufficienti per festeggiare il mio compleanno con tutti i crismi e cioè: una buona cena di pesce portata da ines, tutte proprio tutte le candeline accese sulla torta (salata… sarà per via degli anni compiuti… 37!!!) preparata da Esteve e una buona dose di vino buono, offerto da me e dai nostri banchieri del cuore. Ho espresso un desiderio ad alta voce e cioè che la carovana continui a viaggiare per molto tempo…

(A causa della temporanea assenza di Peanuts e dei suoi strumenti di lavoro, nessuna immagine ha immortalato il momento.)

Vi aspettiamo stasera a partire dalle 20,30 per il buffet offerto dalla banca; alle 21,30 il Varietà degli anni 20 del Terzo Millennio e a seguire la proiezione dei caroselli di Le baladin!

AGGIORNAMENTO DELLE 20,00
Il tempo regge, lo spettacolo si fa, e anche il buffet!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...