Sosta a "el mund neu" – i finimenti

Ingrassiamo i finimenti dei cavalli. Se ci sono degli oggetti che sono rimasti gli stessi, da centinaia di anni, sono proprio i finimenti. Di cuoio scuro, con cuciture resistentissime, sono oggetti vivi che sentono il sole e l’umidità; vanno ingrassati ogni due settimane perché restino morbidi e forti. Dicono che sia un lavoro da donne, e in effetti mi rendo conto che ci vuole quella pignoleria tutta femminile per raggiungere quelle giunture più nascoste, che verrebbe da saltare e invece sono quelle da ingrassare meglio, quelle parti piegate che rischiano maggiormente di spezzarsi. I finimenti si riparano sempre, si cuciono, si rivettano…
Operazioni che sono restate immutate nei secoli. Mi piace questo collegamento con il passato, penso a quanti prima di me l’hanno fatto nello stesso modo e mi sembra una cosa rara, un privilegio, questo atto necessario di attenzione e cura nell’epoca dell’usa e getta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...