San Pietro di Monterosso Grana

L’aria fresca della sera ci concede un po’ di tregua dal sudore. Oggi in salita i cavalli hanno faticato, ma non troppo a lungo, solo nell’ultimo tratto che porta a Monterosso e di qui a San Pietro. Per il resto è stata una salita dolce, ombreggiata e indolore. Abbiamo risalito il fiume Grana, che a Caraglio era solo un letto di pietre completamente secco, fino al punto in cui l’acqua arriva e viene deviata in una bialera. Qui, in un bel prato ombreggiato, ci aspettavano Helke, amica dei Balacaval dallo scorso anno, che come al solito dorme nella sua speciale macchina ex ambulanza francese, e Teresa, la signora che ha ospitato i nostri cavalli nei pressi di Caraglio. Entrambe si sono unite alla carovana per il viaggio. Ora mentre i cavalli sono a pochi metri da noi e si mangiano il prato della signora Mariuccia, ci troviamo nel parcheggio della bocciofila, dove il vociare alto da fine serata nel tendone della pro loco qui accanto, annuncia già l’aria di festa. Dopo gli ultimi eventi organizzati nella tranquillità di cortili storici, che abbiamo animato in qualche caso anche troppo, i Balacaval sono tornati in strada. E questa sera c’e chi è più vivace di noi, che siamo già tutti o quasi ritirati sui carri.
Domani giorno libero, o quasi, poi domenica il programma sarà bello fitto. Parata in strada con la banda del paese alle 11, il Varietà degli anni 20 del terzo Millennio alle 15,30 e cineconcerto alle 21. Lunedì incontriamo i bambini alle 15. vi aspettiamo!

20120804-002329.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...