Sù lentamente in Val di Susa

Eccomi di nuovo… con tre post di fila questa volta riuscirò finalmente a riportarvi, affezionati lettori, al presente del nostro viaggio. Il lavoro organizzativo è quasi terminato e avrò finalmente più tempo per riflettere e raccontare… E suonare.
Siamo ai piedi della Val di Susa, che percorreremo in lungo e in largo e a zig zag per i prossimi due mesi. Dopo una prima parte di viaggio più esplorativa e a tratti improvvisata, ora ci troviamo con un calendario serratissimo. Per due mesi lavoreremo infatti anche come sportello informativo sulle lingue minoritarie della Val di Susa in collaborazione con la Chambra d’Òc. Più che mai seguiremo le orme dei nostri predecessori. Come già in passato, gli artisti nomadi sono stati veicolo di lingue, musiche, consuetudini, contribuendo a quella trasformazione continua che di fatto è la tradizione di qualsiasi popolo, la Carovana attraverserà le valli facendo incontrare il suo bagaglio raccolto nei viaggi precedenti con musiche, storie e le lingue madri del territorio: occitano, francoprovenzale e francese. E tutto questo lo potrà fare grazie alla bassa velocità del suo viaggio, il movimento lento e continuo che lascia il tempo di incontrare, di imparare, di riflettere.

Un nuovo capitolo, dunque, e una nuova formula: quasi tutti i giorni aperitivo musicale al carro bar con le birre del Baladin, con una bella varietà di musiche: swingmanouche, sessioni irish, folk occitano e francoprovenzale, e musiche balcaniche e latine. Abbiamo messo a punto il gioco dei barattoli musicato, con molte birre in palio a chi riesce a tirar giù tutto in quattro tiri, poi raccoglieremo in una grande scatola i messaggi da portare da un paese all’altro, coinvolgeremo i bambini con giochi per imparare le lingue e documenteremo il nostro viaggio con uno speciale TG chiamato BALACANAL! In (quasi) ogni paese faremo due serate: una serata di immersione nelle storie e nella cultura locale con lo spettacolo “La carovana vai amont” (o con il Ballo folk) e una serata (o a volte un pomeriggio) in cui porteremo qualcosa che viene da più lontano, con gli altri spettacoli che abbiamo in repertorio: Cineconcerto, Baila…cavaal!, lo spettacolo per bambini (che fa divertire anche i grandi..) “Dal paese dei balocchi” di Claudio&Consuelo e alcuni gruppi ospiti.

Sabato mattina siamo ripartiti da Piazza del Popolo di Avigliana, quella del mercato del giovedì mattina, circondati da platani non ancora così grandi per fare l’ombra che ci sarebbe servita. Una grande piazza piuttosto vuota durante il giorno, e caldissima, che la sera, ha visto la presenza di molti curiosi che hanno assitito ai nostri spettacoli. Tra questi un gruppetto di persone del paese, capitanate da un nuovo Beppe (stiamo incontrando tanti Beppe, tutti che han voglia di fare festa), venerdì sera hanno portato in piazza le griglie e cucinato per noi pollo, salsiccie e verdure grigliate!
Dopo qualche giorno di viaggio in cinque la compagnia finalmente si allarga!
Ieri sono passati a trovarci Claudio e Consuelo, che in agosto viaggeranno e faranno spettacolo con noi, e poi diversi amici che ritroveremo in valle.
Questa settimana si è unita a noi Zekiyé che per un mese ci aiuterà nella gestione quotidiana dei cavalli e del bar, e presto tornerà anche Mistral, il nostro giovanissimo aiutante che si è assentato per essere operato d’urgenza di appendicite e per aver preso contemporaneamente il morbillo!! A darci man forte anche Flavio Giacchero nei balli folk e nello spettacolo sule minoranze linguistiche e Alberto Milesi che si occuperà della parte video. E saranno con noi per una decina di giorni anche due amici musicisti francesi, Manu e Manon, per trascorrere qualche giorno di vacanza in carovana, portendo una bella dose di musica kletzmer e swingmanouche, con clarinetto e basso elettrico, che dopo il successo della prima session di Avigliana abbiamo deciso di mettere al lavoro, per cui li ascolterete, insieme a Francois e me, anche nei prossimi aperitivi musicali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

20130714-203354.jpg

Annunci

Una risposta a “Sù lentamente in Val di Susa

  1. siamo venuti giovedì sera allo spettacolo giovedì sera ad Avigliana, siete bravissimi , poi siamo venuti sabato mattina a salutare i cavalli perché mia figlia Giorgia voleva salutarli dopo tre giorni che li cercava per tutta Avigliana adesso speriamo di rivedervi a rubiana il 5 settembre per lo spettacolo per i bambini…Buon Viaggio ragazzi….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...