PAV – Percorsi ad Alta Vivibilità

GLI APPUNTAMENTI PER CAMMINARE CON LA CAROVANA

La Carovana Balacaval cerca percorsi vivibili per viaggiare ai cinque all’ora e invita tutti coloro che lo desiderano a camminare a fianco dei carri anche per piccoli tratti. In questa pagina saranno aggiunti di volta in volta i percorsi programmati insieme a chi conosce le strade buone. Chi volesse consigliare un percorso può scriverci, ricordando che dove passa un automobile passano i carri. Ben accetti anche coloro che, trovandosi per caso sulla nostra strada, proporranno merende, aperitivi, incontri (anche a sorpresa..)

I PAV DEL 2012

Lunedì 2 luglio (25 km). Dall’agrigelateria Spirito di Prateria in Reg. San Bernardino, Piossasco, su strada sterrata, prendiamo a destra in Regione Pautasso, poi a sinistra in Via Alpi Cozie. Voltiamo a sinistra in strada Bertassi e poi seguendo strada Cappella verde, giungiamo alla via provinciale, voltiamo a sinistra e attraversiamo la statale tra Pinerolo e Piossasco. Proseguiamo su strada vecchia di Piscina. Qui proseguiamo per Buriasco, Macello, Garzigliana, Regione Alberetti e Cappella Merli. Sosta per la notte a Cascina Marie. Bel percorso in parte ombreggiato su strade di campagna che costituiscono una rete di piste ciclabili.

Giovedì 21 giugno. Da Vigone a cappella Merli, Bricherasio (15 km). Da Vigone prendiamo Via Cavour verso Zucchea. Proseguiamo poi a destra per Faule. Dopo il maneggio la strada (via Regione Geirasse) si fa sterrata e poi nuovamente asfaltata. A Faule voltiamo a sinistra per Macello; superato il paese attraversiamo il torrente Chisone per giungere a Garzigliana. Qui, prendendo via Umberto I, attraversato il torrente Chiamogna, voltiamo a sinistra in via Cravera, attraversiamo la statale Pinerolo-Saluzzo e si prosegue in via Regione Alberetti. Dopo un tratto la strada si fa nuovamente sterrata e porta a Cappella Merli. Paesaggio di campagna coltivata, ricco di campi di mais e pioppeti, rinfrescato da numerose bialere per l’irrigazione.

Mercoledì 20 giugno. Da Caramagna a Vigone. A Caramagna si prende strada Rivo Caldo e al primo bivio si volta a sinistra in Via Ricavassa, sulla quale si prosegue fino a Racconigi. Attraversato il centro si prosegue su Viale Regina Margherita (notare una vecchia iscrizione che consiglia ad automobilisti e motociclisti di non superare la velocità di un cavallo al trotto). Passato il fiume Maira si prende a sinistra in via Casalgrasso e dopo qualche centinaio di metri in via Nucleo San Lorenzo. Si prosegue sulla strada comunale che porta a Polonghera. Si volta a sinistra per Faule e superato il Po si giunge a Pancalieri. Prendendo a sinistra in via Villafranca la strada è affiancata da immensi campi di menta piperita, tradizionale coltivazione della zona. Si volta a destra in Via Antica di Faule, una sterrata che prosegue per diversi chilometri, affiancata da bellissimi corsi d’acqua montana di particolare pregio. Si prosegue poi a destra per borgata Gugna Alta, poi borgata Trepellice. Da qui a destra in via Villafranca che giunge a Vigone.

Sabato 19 maggio. (circa 13 km) Dal Lago Piccolo di Avigliana a Vaie. Ore 9,30 partiamo dalla Zanzara, Lago Piccolo di Avigliana, e dopo avere preso la strada tra i due laghi, via Monginevro che prosegue su via Grignetto e raggiunge i Bertassi. Giunti a Sant’Ambrogio di Torino, prendiamo la ciclabile che porta a Chiusa San Michele e poi, seguendo sempre la strada ai piedi della montagna, raggiungiamo Vaie.

I PAV del 2011

mercoledì 28 settembre – Da Gerbola a Caraglio (circa 24 km). Dal campo sportivo in via Molino prendiamo la stradina in regione Casale che porta alla frazione Boschetti e poi alla frazione di Colombero; voltiamo a sinistra e poi ancora a sinistra per giungere a Tarantasca. Prendiamo Via del Bosco, voltiamo a sinistra e poi subito a destra in Via Monea e, dopo la rotonda sulla sinistra, prendiamo Via antica di Cuneo e raggiungiamo San Chiaffredo. Di qui raggiungiamo Roata Galliano, Palazzasso, Paschera San Defendente Sottana e infine seguendo Via vecchia di Busca, raggiungiamo Caraglio.

martedì 27 settembre – Da Solerette (lago Sirenetta) a Gerbola (circa 15 km). Dal lago della Sirenetta raggiungiamo Suniglia e poi, seguendo via Collarelle, sbuchiamo sulla statale che porta a Levaldigi. Qui prendiamo a destra in strada Vottignasco e, dopo il ponte, a sinistra in Strada Tetti Roccia. Alla borgata omonima voltiamo a destra in Via Vottignasco e poi in Via Tetti Roccia fino a incrociare Via del Mulino, a Gerbola.

venerdì 23 settembre (circa 36 km) Da Tetti Laghi a Bra.
Partiamo dalla Cascina Laghi, prendiamo la strada per Tetti Grandi e proseguiamo per Carmagnola. Superato il cavalcavia dell’autostrada, svoltiamo a sinistra in Via Sommariva e proseguiamo fino a raggiungere Via Oselle che prendiamo, sulla destra. Superata la borgata di Oselle raggiungiamo la borgata Tetti Sotto e voltiamo a sinistra per la frazione Gangaglietti; qui voltiamo ancora a sinistra tra le case, raggiungiamo Treponti e poi Caramagna. Oltrepassiamo il centro tenendoci sulla sinistra e prendiamo la strada vicinale Rivoira verso la borgata Agostinassi. Proseguiamo per Motta e poi per Ca’ del Bosco. (più tardi aggiornamento sull’entrata in Bra)

giovedì 15 settembre (circa 15 km) – Da Moretta a Cascina El mund Neu (Babano – Cavour). Partenza ore 10. Dal santuario di Moretta prendiamo la strada per Villafranca e passiamo in centro al paese. Prendiamo a destra in Via Campa e seguiamo per frazione San Giovanni. Procediamo sulla destra per Borgata Palot e poi ancora a destra in Frazione san Luca e facciamo la curva a gomito a sinistra per via Gerbidi. Al n.56 si trova il Club El Mund Neu (si seguono sempre le indicazioni per Pinerolo).

sabato 10 settembre – Da Osasco a Moretta (23 km). Partenza ore 9,30 da Piazza Resistenza. Prendiamo la strada provinciale che va verso Cavour e dopo circa un chilometro e mezzo svoltiamo a sinistra per Garzigliana. Di qui raggiungiamo Castellazzo e prendiamo a sinistra su via Macello. Facciamo il guado sul Pellice in secca e giunti a Babano prendiamo a sinistra su via Gerbidi. Passiamo Palot, San Giovanni e giungiamo a Villafranca. Di qui, seguendo Via Villafranca, giungiamo al santuario di Moretta.

giovedì 8 settembre – Da Cappella Nuova a Osasco (12 km).
Partenza ore 14,30. Dalla Cascina La Genuina, prendiamo via Cursaglie (percorso ciclabile) per giungere a Cavour. Qui attraversiamo il centro e prendiamo via Gemerello (percorso ciclabile) fino a Gemerello, dove, a seconda del tempo che avremo, sceglieremo di prendere per la statale fino a Osasco o in alternativa proseguire per strade di campagna (se ci resta il tempo dato che stiamo aspettando che i cavalli vengano ferrati…

7 settembre Da Saluzzo a Cascina la Genuina, Cappella Nuova (circa 16 km). Partenza ore 8,00. Da Corso Piemonte prendiamo via Sant’Agostino e poi via Barge, passiamo il guado sul Po e proseguiamo sempre sulla stessa via che prende il nome di Via Traversa Barge e poi Via Vecchia di Barge. Dopo aver superato un guado si arriva a San Martino e si prende via Cavour. Superato il ponte sul torrente Grana si svolta a destra in Via Rio Secco e dopo 500 metri sulla sinistra prendiamo via Cursaglie dove si trova la Cascina La Genuina, in Borgata Cappella Nuova.

4 – 5 settembre. Da Carrù a Saluzzo (PAV solo in parte)
Da Carrù si prende la strada per Trinità e al bivio si segue per Fossano e si scende a Sant’Albano Stura per superare il ponte. Si percorre via circonvallazione e si prende la strada di Sant’Antonio Baligio per giungere a Le Valdigi. Qui comincia il PAV: si prende via Collarelle sulla sinistra, fino al borgo di Suniglia, dove si svolta a sinistra per giungere presso il Lago della Sirenetta a Solerette (sosta per la notte).
Superato il ponte sul Maira si prende la strada per Costigliole e poi si svolta a sinistra per San Salvatore. Ci si reimmette sulla strada principale e dopo un km si svolta a destra per la frazione di Cavallotta. Si ritorna ancora una volta sulla strada principale per Costigliole e dopo un km circa si gira a destra su via Monsola. Si supera il guado sul Varaita e si prosegue nella campagna fino a Lagnasco e di qui si prosegue per Saluzzo.

sabato 10 luglio. Da Costigliole a Caraglio.
Attraversiamo il paese e prendiamo a destra in via Ceretto. Giunti alla borgata di Ceretto voltiamo a sinistra in via 5 gennaio e poi a destra sulla via sterrata su Via antica di Costigliole che porta a Busca. Qui proseguiamo er l’ospedale e voltiamo a destra in strada Rossana, poi a sinistra in via Francotto fino alla frazione di Morra San Giovanni. Qui svoltiamo a destra sulla strada per la colletta di Rossana e poco dopo, agli impianti sportivi, prendiamo a sinistra su una stradina (fraz. San Giovanni) che si immette sulla statale; la prendiamo in direzione di Dronero e dopo pochi metri svoltiamo a sinistra in via Ceresa fino al ponte sul Maira, superato il quale giungiamo alla frazione di Castelletto Busca. Giunti al santuario, imbocchiamo la strada che porta a borgata Nasari. Di qui, prendendo Via Palazzasso, giungiamo a Paschera San Defendente. Proseguiamo su Via Vecchia di Busca e giungiamo a Caraglio.

mercoledì 6 luglio. Da Locanda La Siia all’agriturismo la Virginia, Revello.
Seguiamo via Cacherano fino alla torre dei Gosso, dove svoltiamo a destra su via Barrata, poi di nuovo a destra su Via Sant’Anna. Qui si prende la prima sterrata sulla sinistra che porta in Via Torre Moccia. Giungiamo alla borgata di San Pietro Assarti. Proseguiamo su Via Crocetta fino a San martino di Barge. Qui prendiamo via Saluzzo e poi a sinistra via Vecchia Barge. Dopo aver incrociato via Staffarda a Piglionasso si prende la traversa successiva, Via Fraille e poi Via san firmino fino a Revello. Di qui, attraversato il centro e proseguendo su via Valle Po, a Pra Pagliero prendiamo a destra la via Vecchia della Valle, superiamo Morra San Martino e voltiamo a sinistra per l’agriturismo la Virginia.

sabato 2 luglio: da Cascina Marie (loc. Cappella Merli – Bricherasio) a Locanda la Siia (coop. “Il frutto permesso”) via Cacherano, Bibiana. (circa 12 km) Partenza ore 16,00. Dalla Cascina Marie raggiungiamo il centro di Bricherasio e poi, attraverso la provinciale, il centro di Bibiana. Da piazza San Marcellino svoltiamo per il piazzale del cimitero e imbocchiamo Via del Beneficio. Prendendo a destra per Via del Vernè raggiungiamo la cascina principale della cooperativa “Il frutto permesso”e, con un percorso nei frutteti, arriviamo in Via Madonna delle Grazie. Svoltando a destra raggiungiamo la chiesa. Imbocchiamo via del Boschetto e la percorriamo fino all’incrocio con Via Cacherano. Svoltando a destra dopo 500 metri raggiungiamo il cortile della cascina.

20 giugno: da Cervere a Monasterolo di Savigliano.(circa 20 km) Partenza ore 10,00. Partiamo dal luogo dove siamo accampati sullo Stura e in circa 20 minuti siamo a Cevere. Da Cervere si prende per Montarossa; dopo aver incrociato la strada Reale si segue per il Castello della Salsa e si entra in Marene. Attraverso strade di campagna si arriva a Cavallermaggiore. Di qui cercheremo di passare in strade di campagna parallele alla provinciale 48 per Monasterolo, cascina Ingea.

15 giugno: da Trinità a Grinzano di Cervere (circa 16 km) Partenza ore 10,00 dal Parco dell’Allea di Trinità; raggiunta la fraz. di San Giorgio si svolta a destra verso San Bartolomeo e seguendo il percorso “Cammin natura” si raggiunge la SR 45 che porta a Fossano. Dopo la salita di Santa Marta si prende per Santa Lucia e i laghi di Perussia. Superati i laghi una discesa porta a Grinzano. 16 giugno (circa 4 km). Partenza ore 9,00. Da Grinzano si prosegue fino alla frazione di Montarossa e poi a Cervere.

8 giugno: da Fossano a Trinità (circa 11 km) Partenza ore 14,00 dall’area mercatale di Fossano nei pressi del Foro Boario. Si prende la strada provinciale Fossano Salmour per oltrepassare il ponte sul fiume Stura. Voltato a destra per la Savella (sul percorso “Cammin natura”), si supera la cappella di San Bartolomeo e si giunge a Trinità.

2 giugno: da Costigliole Saluzzo a Lagnasco. Partenza ore 11. (circa 12 km) Partenza dal Mulin, vicino al laghetto dell’Associazione pescatori costigliolesi. Passato il ponte sul Varaita si gira a destra in via Lagnasco, sul percorso ciclabile che attraversa le borgate di San Bernardo, Collegno e Mattone.

28 maggio: da Verzuolo a Piasco. Ore 8 – ritrovo a Verzuolo (Palestra Comunale, via XXV aprile). Partenza ore 8,30: percorso verso fraz. Ciamina. Per ora è tutto quello che sappiamo. Andate a vedere http://blog.piasco.net/dblog/articolo.asp?articolo=507

27 maggio: da loc. Paracollo Saluzzo a Verzuolo. Partenza ore 10,30. Dall’Ostello del Po si segue la strada nel bosco lungo il fiume, si esce dalla sbarra del Parco e si seguono le strade sterrate attraverso la regione Paracollo fino alla borgata Rossi. Si prosegue verso La Carolina e si giunge a Saluzzo. Attraversato il centro si segue via Manta Vecchia e superato il comune di Manta si giunge a Verzuolo.

Annunci

Una risposta a “PAV – Percorsi ad Alta Vivibilità

  1. Pingback: Caradiovana – primo episodio | Carovana Balacaval dal 27-5 al 02-10·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...